Olio di Cocco, alleato prezioso per corpo e capelli

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Se pensate che la cosiddetta “stagione delle castagne” sia quella peggiore per la salute dei vostri capelli, non avete, evidentemente, fatto i conti con l’estate! Ebbene sì, sole, mare, salsedine e vento sono i peggiori nemici della chioma: la cute si indebolisce, il cuoio capelluto si disidrata e i capelli diventano più secchi e tendono a spezzarsi.

Per ogni problema c’è una soluzione: in questo caso si chiama olio di cocco

Il cocco, in particolare l’olio che si estrae dalla spremitura della polpa essiccata, ha spiccate proprietà benefiche per cute e capelli: nutre le fibre, ristabilisce i livelli di idratazione donando lucentezza e morbidezza e previene le doppie punte. Il merito è  principalmente della sua composizione. L’olio di cocco è infatti ricco di acidi grassi saturi – in particolare acido caprilico e acido laurico – sali minerali e vitamine.

Tra i suoi benefici c’è anche quello di possedere proprietà lenitive che aiutano il cuoio capelluto irritato che tende a desquamarsi. Può vantare anche diverse proprietà antibatteriche e antimicotiche che proteggono dall’aggressione di funghi e batteri spesso causati dall’eccessiva sudorazione. 

Come usare l’olio di cocco sui capelli

Quando le temperature scendono, in autunno ed in inverno, l’olio di cocco tende naturalmente a solidificarsi. E’ possibile scioglierlo a bagno maria o nel forno a microonde per 30 secondi circa, fino a quando non è abbastanza liquido per poterlo applicare facilmente. 

La quantità di olio da applicare sui capelli è soggettiva, e varia dal tipo di capelli, dalla lunghezza, e dall’uso che se ne vuole fare. 

Olio di cocco su capelli asciutti o bagnati?

Sui capelli asciutti, l’olio di cocco può essere utilizzato come trattamento anti-crespo e modellante per i ricci. Ne basterà una piccolissima quantità dopo aver effettuato la messa in piega. 

E’ utilissimo anche come impacco pre-shampoo e, in questo caso, è consigliabile applicarlo sui capelli inumiditi. Il tempo di posa può variare da 10 minuti a 1 ora e sarà ancora più efficace avvolgendo i capelli con asciugamano caldo e umido. Trascorso il tempo di posa, si può procedere al risciacquo e poi al lavaggio con uno shampoo delicato, usando pochissimo balsamo o addirittura saltando questo passaggio. I capelli saranno morbidi e setosi!

Se è vero che l’olio di cocco è particolarmente adatto per la cura dei capelli, è altrettanto vero che rappresenta un prezioso alleato per la cura di tutto il corpo grazie alle sue proprietà idratanti ed emollienti. 

L’olio di cocco, in particolare, è molto utile anche per la pelle del viso: è utilizzato per mantenerla elastica, resistente e giovane, o come struccante naturale. Grazie al suo contenuto di vitamina A e C, garantisce un nutrimento benefico per la pelle. E’ utilizzato anche per la cura dei piedi, ed aiuta a prevenire le fastidiose infezioni da funghi, abbastanza comuni in estate.

 

Come si usa l'olio di cocco sul viso?

Come altri oli, anche l’olio di cocco ha un naturale potere struccante.

E’ sufficiente prelevare una piccola quantità di prodotto, massaggiarlo sul viso e sugli occhi. Scioglierà ogni traccia di trucco e make up, senza irritare gli occhi, avvolgendovi nel suo profumo inebriante.

Va risciacquato con acqua calda/tiepida e i residui vanno tolti con un panno morbido in microfibra, o con i dischetti di cotone (da prediligere quelli lavabili).

La pelle sarà pulita, morbida ed idratata.

Riassumendo, ecco tutti i benefici dell'olio di Cocco:

Per i capelli: districa, dona morbidezza e lucentezza; idrata, nutre e previene le doppie punte; lenisce il cuoio capelluto contribuendo a ristabilire lo strato protettivo naturale; protegge la cute dall’aggressione di funghi e batteri. Per il viso, è un ottimo struccante naturale, con potere idratante e nutritivo.

L’olio di cocco può essere anche usato come un ottimo sostituito del dentifricio e, ovviamente, in cucina in sostituzione dell’olio di oliva, per ottime ricette dall’aroma esotico (in questo caso attenzione ad acquistare oli per uso alimentare).

Torna su